Ricerca personalizzata

BIONDO CENERE

Ciao Note di Rosa (e buon Natale in ritardo).
Ho letto il tuo blog e diversi tuoi provvidenziali interventi in rete, così... ho deciso di chiederti aiuto anche io!
Allora: io nasco color TOPO! Vale a dire biondo scuro cenere (colore 7.1). Per il mio matrimonio (maggio 2012) ho fatto delle mèches di cui ero contentissima. Poi sono andata in viaggio di nozze in USA e lì ho scoperto sulla mia pelle la quantità di cloro che c'è nell'acqua dei loro rubinetti. Morale: sono tornata in Italia GIALLA! Color filtro di sigaretta! Non erano diventate gialle solo le mèches, erano gialli anche i miei capelli naturali!
Ad agosto sono tornata dalla mia parrucchiera (la stessa delle mèches) che è a Rimini (io sono a Milano) con la ferma intenzione di tornare del mio color topo. Per non farmi diventare verde, ha usato 3 colori.
Usa le tinture Matrix, ecco la miscela: 3/4 di tubo di 7N, mezzo quarto di 6MG (moka gold) e mezzo quarto di 6BC (blond copper) con acqua a 20 volumi. Ero contentissima! Oltrertutto mi ha regalato i tubi così che potessi far rifare la stessa colorazione anche a Milano. A Milano, 2 mesi dopo, la tinta cominciava un po' a scaricare, si vedeva molto di più il rosso e sono andata da Gibian con le mie tinte e la formula. Ma ha preso soprattutto il rosso! Ero molto molto rossiccia! Io volevo solo tornare color topo!!! Ai primi di dicembre sono andata da una mia amica che è parrucchiera (lavora in salone da 22 anni). Lei mi aveva visto anche al naturale e mi ha fatto un bel 7.1. Io non ricordo la marca, inizia per S e sembra un nome arabo... Mi ha detto che non è una tinta permanente, è quella per chi ha pochi capelli bianchi (io non ne ho proprio). Bellissimi! Erano i miei! Ma adesso, passato quasi un mese, vedo ancora riflessi rossi e... si vede anche una leggera crescita!
Cosa faccio? Io non voglio essere rossa, rivoglio il mio color topo... E non voglio la crescita perché economicamente non mi posso permettere anche il parrucchiere tutti i mesi (ho già le unghie ricostruite da mantenere). Il 12 gennaio torno dalla mia amica per rifare il colore... Ma vorrei sapere da te cosa fare per tornare definitivamente color topo, senza riflessi e senza ricrescita.
Riesci ad aiutare anche me?
 
Scusa per tutto il tempo che ti ho fatto perdere, ma è bruttissimo non sentirsi bene nella propria pelle!
Attendo i tuoi preziosi consigli e ti ringrazio di tutto!
Savi


Quando ti hanno applicato il colore della Matrix per tornare del tuo naturale sono stati ripigmentai i capelli. Infatti sono stati restituiti i pigmenti rossi sottratti con la decolorazione precedente ed è così stato evitato l'effetto metallico del colore. Quando 2 mesi dopo la tinta ha cominciato a scaricare non sarebbe servito aggiungere altri pigmenti rossi ma neutralizzare quelli che si vedevano con il 7,1, così come è stato fatto successivamente.
Ora: per mantenere il tuo colore dovresti continuare a neutralizzare i riflessi rossi con il 7,1, ma solo sulle lunghezze, la base non va assolutamente toccata proprio per evitare l'effetto ricrescita. Infatti anche se il colore è simile al tuo non è uguale uguale. Ciò non vuol dire ripetere il procedimento tutti i mesi, ma solo al bisogno. E se non vuoi ricorrere al parrucchiere, l'unica soluzione e colorarti i capelli a casa con il 7,1.

COME OTTENERE MECHES BIONDO PLATINO

Ciao,
ti sto seguendo sui blog da un pò di giorni e finalmente ho trovato questa tua email. Non sono per niente pratica di blog, per cui spero che questa email sia corretta e soprattutto spero di non infastidirti. Sono rimasta colpita per le esaurienti risposte che dai e per la tua competenza e gentilezza. Spero tanto che puoi darmi qualche consiglio personalizzato.
Mi scuso in anticipo per l'email un pò lunga, ma vorrei essere il più precisa possibile.
Per tanti anni mi sono fatta fare le meches biondo chiarissimo dai parrucchieri, l'ultimo era bravissimo e riusciva a farmi il colore biondo chiarissimo freddo (tipo platino, quindi no giallo/oro). Per vari motivi, che non sto a elencare, ho deciso di fare da sola ed è la prima volta che mi cimento con i miei capelli.

Allora:
- il mio colore naturale direi è un biondo scuro oppure tra il biondo e il biondo scuro (da bambina/ragazzina ero biondo platino naturale)
- ho i capelli lunghi (fino oltre metà schiena)
- le ultime meches fatte dal parrucchiere risalgono a 1 anno fa
- quindi ricrescita del mio colore naturale di ca. 10 cm e poi bellissimi, meravigliosi capelli mechati di varie sfumature di biondo (ma tendenzialmente sempre sul freddo, con qualche ciocca leggerissimamente un po’ dorata ma comunque stupendi: forse merito anche del sole in estate..)

Per rendere meno evidente lo stacco tra ricrescita e meches, per ca. 1 mese ho usato la pozione schiarente alla camomilla del Dott. Schultz sulla ricrescita, ottenendo un biondo più chiaro del mio naturale, ma un pò ramato e non mi piaceva.

2 settimane fa ho preso (purtroppo) un colore preso al supermercato: era un biondo chiarissimo cenere (non ricordo la marca), che ho messo solo sulla ricrescita. Ho ottenuto uno strano biondo molto caldo (sempre con riflesso ramato) che non mi è piaciuto per niente.

2 giorni fa ho deciso di fare sopra qualche ciocca di meches biondo platino: in un negozio per parrucchieri mi hanno consigliato decolorante Wella Blondor Multi Blonde (75 gr.) + Oxy Cream 40 vol. (100 gr.) con tempo di posa 30 min. In caso fosse uscito il giallo, uno shampoo antigiallo (Lisop topcare silver) e poi, se i capelli erano ancora tanto gialli, l’applicazione di un colore biondo chiarissimo perla extra (11/08 AA) della Lisop mischiato ad acqua oss. 40 vol. per 10/15 min. su tutta la testa, assicurandomi che così sicuramente sarebbe uscito una tonalità fredda.

- Ho fatto la decolorazione delle meches (aiutata da mia mamma) senza cuffia e avvolgendo le ciocche in pellicola trasparente con il decolorante + Oxy C. a 40 vol. Tempo di posa: parte bassa testa/nuca 1 ora, parte alta testa 25 min. Le meches sono venute giallissime (color rosso d’uovo), solo quelle sulle tempie erano bianchissime (come volevo io).
- Ho fatto lo shampoo antigiallo, lasciato in posa 5 min., poi rifatto e lasciato altri 5 min: nessuna differenza di giallo. Presa dal panico, avevo in casa un riflessante cenere della Adorn, ho provato ad applicarlo con un po’ di cottone sulle ciocche mechate e il colore giallo si è un po’ spento ed è diventato leggermente più scuro. Purtroppo le ciocche sulle tempie, una volta asciutti i capelli, sono risultate con una leggera sfumatura azzurra/grigia.
Non me la sono sentita di stressare i capelli applicando anche il colore biondo chiarissimo perla extra con oxy cream 40 vol., ma ho provato a vedere l’effetto su un paio di ciocche (tempo posa 15 min.): nessunissima differenza rispetto alle altre meches gialle.

Nel complesso considerando anche la mia prima esperienza, il tutto non è male, anche perché asciugando i capelli quel giallo acceso è diventato meno evidente, ma è comunque troppo “caldo” per i miei gusti.

Domande: posso scaricare un pochino il giallo? Se sì, come si fa? Man mano che lavo i capelli, il giallo si scarica da solo o si evidenzia? Se faccio altre meches tra 1 mese, potrebbero venirmi più platino magari cambiando qualcosa?
Perché sulle tempie è uscito un biondo chiaro freddo, come volevo io, e sul resto così tanto giallo?

Quali sono stati i miei errori? Tempo di posa troppo corto? Miscela sbagliata di decolorante e acqua ossigenata? Prodotti scadenti? Cos’altro?

Scusa ancora per la lunghezza, se vorrai aiutarmi, ti sarei veramente tanto tanto grata. Anche per evitare errori in futuro.

Grazie mille e buon lavoro,
Tanja


Il giallo non è un riflesso della colorazione, ma un effetto della schiaritura, perciò non potrà scaricare con i lavaggi. La soluzione è ripetere l'operazione e lasciar schiarire fino a quando arrivi al platino. Per poter controllare il grado di schiaritura, durante il tempo di posa devi togliere un pochino di prodotto con le dita: solo così vedrai il colore reale poichè quando i capelli sono coperti da decolorante sembrano più chiari.
Puoi accelerare il tempo di posa con una fonte di calore, ad esempio col phon.
Non usare assolutamente i 40 volumi: lavorano troppo in fretta e distruggono il capello. Meglio i 20 volumi e l'utilizzo di un prodotto migliore di quello che hai comprato. Io uso solamente V-light di Matrix: schiarisce fino a 7 toni, non è volatile, è delicato e con i tempi di posa giusti non lascia riflessi gialli. E' un po' costoso perchè la confezione è da 500 gr  ma se hai intenzione di continuare col fai da te è un buon investimento, basta richiudere bene il sacchetto in modo che non passi l'aria. Ho visto che si trova in vendita anche sul sito planethair.it.
Per quanto riguarda le tempie ipotizzo che sia un punto in cui hai dei capelli bianchi e/o grigi che essendo già poco pigmentati schiariscono in fretta. O comunque in quel punto i tuoi capelli potrebbero avere un colore naturale più chiaro.

CASTANO DORATO

Gentile Parrucchiera,
ho preso il tuo indirizzo e-mail da internet, spero di non disturbarti! Ho
letto il tuo blog, molto bello e utile, e spero che potrai aiutare anche me!
Ho i capelli naturali castano scuro, da anni li tingo dello stesso colore con
prodotti professionali per coprire i capelli bianchi che purtroppo mi sono
venuti presto.
Adesso mi sono stancata di questo colore cupo e volevo provare a illuminarli,
mi piacerebbe un castano medio con riflessi dorati (come quello delle foto che
ti allego).
Ho provato allora ad applicare la tinta marijel 6.13 per 35 minuti sulla
ricrescita e 20 minuti sulle lunghezze ma mi sono venuti dei riflessi
rossici/arancioni, più evidenti nella ricrescita. Ma come mai se nel 6.13 c’è
il riflesso cenere mi sono venuti rossi?
Volevo allora chiederti che numero di tinta posso utilizzare per avvicinarmi
al colore delle foto, e in che percentuali devo mescolare i colori nel caso nel
negozio dove vado di solito non ci fossero le tinte già pronte (avevano solo il
6.01 e per trovare il 6.13 ho dovuto infatti andare in un altro negozio, più
lontano da casa).
Grazie mille e buon lavoro

I pigmenti rossi si evidenziano con la schiaritura e la base 6 è troppo chiara per i tuoi capelli naturali castano scuro. Dovresti utilizzare un 5, se non addirittura un 4. 
Per quanto riguarda il riflesso è meglio utilizzare solo il naturale cenere, non il dorato: prenderanno del dorato comunque essendo i tuoi naturali scuri.
Cosa fondamentale: questo discorso vale solo per la base che non è mai stata trattata. Le lunghezze, che invece sono state precedentemente colorate, vanno prima schiarite poi tonalizzate.

SI PUO' MESCOLARE IL SUPERSCHIARENTE CON UNA TINTA NORMALE?

Ciao, scusami se ti disturbo ancora!
Volevo sapere se posso mescolare un superschiarente  Wella Koleston con una tinta normale, ad esempio un 12/1  oppure un 12/0 mescolato con un 77/0, oppure un 12/0-12/1 mescolato con un 88/0 o con un 8/1.  

I miei capelli naturali sono piu’ o meno un 3/0 ed il colore che mi piacerebbe tanto ottenere è 8/1, cosi’ facendo è possibile avvicinarsi a quel colore? Oppure se proprio non fosse possibile mescolare superschiarente e tinta normale, potrei ottenere un 8/1 facendo un superschiarente e subito dopo dopo fare sopra una tonalizzazione?

In questo caso che colori mi consigli sia come superschiarente che come totalizzante, e a quanti volumi li devo fare entrambi e per quanti minuti(sempre entrambi). Per poter applicare il tonalizzante, si può sui capelli bagnati?

Grazie, Christine.

Tinta e superschiarente non andrebbero mescolati tra loro. Ma diciamo che farlo sarebbe come una licenza poetica... Non otteresti comunque il risultato sperato. 
Potresti invece schiarire la base con un decolorante che può essere applicato in cute e poi tonalizzare con 8,1, anche su capelli bagnati.

CONSULENZA COLORE

Gentile parrucchiera,
le scrivo per chiederle un consiglio di colorazione. Attualmente ho i capelli di un castano medio con riflessi rosso ramati. La ricrescita è castana con qualche filo bianco. Vorrei schiarirli un po' per ottenere un bel color cioccolato. Come posso procedere? E' possibile schiarirli senza decapare? La ringrazio in anticipo se vorrà rispondermi. Mary.

Se il colore castano rosso ramato delle lunghezze è il risultato di una colorazione permanente è necessario decappare o decolorare per schiarire, altrimenti si può applicare direttamente il castano chiaro cioccolato.
Considera comunque che il color cioccolato non è un marrone intenso, ma un marrone con riflessi rossi. Controlla la cartella colore prima di acquistare il colore
 




biondo fai da te con radice scura

ciao notedirosa,
vorrei schiarire i miei capelli castano medio dorato (nel negozio di parruccheri mi hanno detto che è un 5 come altezza). I miei capelli sono naturali, non mi tingo da 4 anni, nei quali ho spesso usato henné o henné+indigo; da un anno però solo lawsonia puro, non come colorante ma come riflessante/ristrutturante (tenuto in posa poco). Ho un po' di riflessi ramati ma molto leggeri. Vorrei ottenere un biondo medio-scuro dorato. Le meches/colpi/shatush li ho scartati perché quando si rifa la ricrescita si va comunque a decolorare di nuovo il capello già trattato e mi sembrano aggressivi (ho i capelli lunghi e già crespi di mio). Ho preso un 8.03 con un ossigeno 20 vol, posa 35 min, ne ho fatta una mini ciocca sulla nuca ma il risultato è quasi nullo... ci vogliono i 30 volumi? Poi mi è venuta un'idea: dato che ho paura che la radice esca più chiara (anche perché non ha mai visto l'henné), e mi piace l'effetto radice + scura, se prima della tinta mettessi un po' di olio di cocco alle radici la tinta lì prenderebbe meno?? Oppure dovrei diluirla un po' con l'acqua? O ancora dovrei spalmare prima le lunghezze e poi le radici così stanno meno in posa? Oppure usare un ossigeno a vol più basso nelle radici? Ultima domanda... devo aggiungere 8.1 all'8.03? Spero venga qualcosa che sembri vagamente "naturale" :) grazie mille, Elena
 
Per le radici può andar bene l'8 (non serve il riflesso dorato, schiarendo verrà dorato da sè) a 20 volumi.
Le lunghezze vanno prima schiarite e poi tonalizzate, ma non saprei dirti con cosa perchè quando i capelli sono stati trattati con l'hennè non si può prevedere che colore esca.
E' un lavoro un po' complicato, i tuoi capelli sono lunghi... per evitare sorprese è meglio rivolgersi al parrucchiere.
 
  


COME OTTENERE IL BIONDO CENERE


Gentilissa parrucchiera, il tuo blog è davvero bello, ti espongo la mia attuale situazione con la speranza di ottenere da te un prezioso consiglio. Ho quarantatre anni, il mio colore naturale è castano scuro, i capelli sono lisci e sottili e ho molti capelli bianchi; poichè mi vedo meglio chiara (mi piace moltissimo il biondo cenere) ho gradualmente schiarito i capelli (che erano tinti castani) e la mia attuale situazione è questa: circa un mese fa i l parrucchiere ha ulteriormente schiarito facendo anche tante meches sottili, davvero belle. Il colore usato sulla ricrescita e poi allungato su tutti i capelli è stato il 9.17 della Wella Koleston con ossigeno a 30 volumi, che però ha dato un risultato troppo dorato, e sulle punte è risultato giallo-arancio. Così, dopo una settimana, il parrucchiere ha tonalizzato tutto con metà 7 naturale e metà 9.1 cenere. Il risultato mi è piaciuto moltissimo ed ho finalmente ottenuto il cenere che desideravo. Adesso sono andata a fare la ricrescita ed il parrucchiere ha usato il 9.1 cenere della Wella Koleston con ossigeno a 30 volumi, che ha allungato su tutti i capelli, ma il colore non è stato il cenere che aveva ottenuto in precedenza con il tonalizzante, ma un biondo dorato tendente al cenere che a me pare troppo giallo e non vedo bene con il colore castano dei miei occhi e soprattutto delle sopracciglia anch'esse castano scuro. Il parrucchiere dice che è difficile ottenere quel cenere con la tinta e adesso devo di nuovo tonalizzare tutto, ma la prossima volta vorrei trovare il giusto colore per la ricrescita, che, come ti dicevo, è castano scuro con molti capelli bianchi. Ti ringrazio tantissimo
Paola

Sui capelli bianchi e schiariti la tinta prende il colore giusto, ma su capelli pigmentati il risultato cambia e nel caso siano scuri tenderanno al rossiccio.
Ciò premesso ti consiglio di cambiare altezza di tono. Il 9.17 è troppo chiaro per te: meglio un 7.17. Meglio ancora: 2/3 di 7 e 1/3 di 7,1.
Il risultato sarà più scuro ma non giallo. Ogni tanto va illuminato con qualche meches che potrai poi tonalizzare.